Sergio Patria

Sergio Patria, nome di spicco in ambito violoncellistico internazionale sia concertistico che didattico, a sedici anni debutta in qualità di solista con l’Orchestra della Radio Svizzera Italiana direttore Otmar Nussio. Si è diplomato a pieni voti al Conservatorio di Alessandria con E.Roveda, perfezionandosi successivamente con A.Navarra all’Accademia Chigiana di Siena, A.Baldovino all’Accademia di Santa Cecilia di Roma e G.Selmi.

– Ha ricoperto per alcuni anni l’incarico di primo violoncello solista nell’Orchestra Sinfonica di Bogotà. In seguito ha collaborato con l’Orchestra di Santa Cecilia di Roma e come primo violoncello allo Stadttheater di Lucerna, dove in seguito per numerosi anni è stato invitato a far parte della prestigiosa orchestra delle lnternationalen Musikfestwochen Luzern. Nel 1974 vince il premio “Migros” (Zurigo) per la musica da camera.

– E’ stato docente di violoncello al Conservatorio di San Cristobal (Venezuela), al Conservatorio dell’Università Nazionale Colombiana, al Conservatorio ed alla Scuola Comunale di Lucerna, al Conservatorio di Alessandria, alla Scuola di Alto perfezionamento di Saluzzo, ai corsi di formazione orchestrale di Lanciano e ai corsi di formazione professionale a cura dell’I.R.Fo.P. Regione Friuli Venezia Giulia. Dal 1977 al 2007 ha insegnato al Conservatorio di Torino, città dove dal 197 4 al giugno 1999 ha ricoperto il ruolo di primo violoncello al Teatro Regio. Nel 2002 è stato nuovamente docente ai corsi della Scuola di Alto perfezionamento musicale di Saluzzo APM.

Conoscitore e divulgatore della Tecnica Alexander è stato tra i primi in Italia con Konrad Klemm ad aver seguito le lezioni di Noam Rennen (discepolo di Alexander), uno dei primi insegnanti della Tecnica Alexander nel mondo.
-Come interprete di concerti per violoncello ed orchestra, ha suonato sotto la guida di importanti direttori, tra i quali: Y.Ahronovitch (Orch. Teatro Regio -Concerto di Schumann), R.Chailly (Orch. Teatro Regio -Hindemith -Kammermusik), T.Costin (Dvorak), S.Caduff (concerto di Elgar), E.H.Beer (Haydn Do maggiore) M.Horvat (Sinigaglia -Romanza e Humoresque), S.Lorant (Dvorak), B.Martinotti (Orch. Teatro Regio -Beethoven Triplo concerto), A.Peiretti (Rapsodia per celio e archi), F.Zigante (Concerto di Dvorak), C.Villaret (Orch. Di Stato del Kazakistan Ciaikowsky Variazioni Rococò), M.Szmolji (eone. Saint Saens) ecc.
Solista e camerista in vari ensemble e gruppi da camera, tra i quali l’Orchestra da Camera italiana, l’Antidogma Musica, la Camerata Casella, il Baroque Ensemble di Lucerna, di alcuni è stato anche il fondatore (Trio Ghedini), ha svolto e svolge attività concertistica in Italia e all’estero. Ha suonato nei seguenti Stati europei e del mondo nelle principali sale da concerto: Romania, Svizzera, Olanda, Belgio, Spagna, Slovenia, Albania, Inghilterra, Francia, Austria, Repubblica Ceca, Kazakistan, Cina, Colombia, Venezuela, Stati Uniti ecc. Dal 1988 suona in duo con la pianista e consorte Elena Ballario con la quale ha esteso la formazione a trio con il violinista Franco Mezzena. Ha lavorato con colleghi strumentisti a livello internazionale e riconosciuti attori di teatro quali Ugo Pagliai, Nando Gazzolo, Pamela Villoresi, Paola Gassman, con i quali ha sviluppato progetti di musica e poesia.

Incisioni discografiche:
Brilliant Classics 2018 con il trio Mezzena/Patria/Ballario ha realizzato l’incisione discografica dell’integrale dei trii di Ermanno Wolf Ferrari
Dynamic 2019 trio op.50 di P.I. Cjaikowsky e del trio nr.1 di S. Rachmaninov
Odradek Records i Trii op.99 e op.100 di Franz Schubert.
Tactus: importante progetto di rivalutazione in collaborazione con la pianista Elena Ballario, del repertorio inedito del compositore piemontese Carlo Rossaro, custodito presso la Biblioteca del Conservatorio di Torino tramite l’esecuzione e l’incisione dell’opera cameristica che comprende la Sonata per violoncello e pianoforte di Carlo Rossaro. Il doppio Cd è stato brillantemente recensito dalle riviste di settore.
– Per Brilliant nel 2021 uscirà un doppio CD dedicato alla musica da camera di Alberic Magnard.

Direttore Artistico dal 2000 dell’A.Gi.Mus. Sezione di Biella (struttura della quale ha fatto parte anche del Consiglio Direttivo Nazionale), e successivamente dal 2011 dell’Associazione Nuovo Insieme Strumentale Italiano in seno alle quali ha ideato le seguenti rassegne:

  • Festival Itinerante dei Comuni Biellesi dal 1999 al 201 O comprendente Festival dei Comuni del Basso Biellese, Passeggiate musicali al Santuario di Graglia, concerti al Santuario di Oropa.
  • Musica e Medicina a Biella dal 2000 al 2020.
  • Festival Musica sul Lago (Comunità Collinare Intorno al Lago) dal 2002 al 2012 comprendente concerti e master-class.
  • Appuntamenti d’arte presso la Comunità Artistica di Biella dal 2012 al 2014.
  • Itinerari musicali nella Rete museale Biellese dal 2012 al 2017,
  • Dal 2018 al 2021 Suoni in movimento -Percorsi sonori nella Rete Museale Biellese.

©2021 Nuovo ISI. Tutti i diritti riservati.

Sito sviluppato con  usando i tools professionali di e-addons pro plugin 

N.I.S.I. ArteMusica
Nuovo Insieme Strumentale Italiano
 
 
C.F., e P.Iva 02130640028
Amministrazione Trasparente